home contact contact
 
        

Funzioni

I comandi di questa prima versione si possono al momento distinguere in comandi di Orientamento, comandi di Allineamento e Serie:


Orientamento:

 Orienta Z su oggettoOrienta Z su oggetto
  

Tenendo in considerazione la posizione di un oggetto nelle tre coordinate assolute, il comando in questione consente di posizionarlo orientandone l'asse Z verticalmente alla superficie di un altro oggetto su cui esso verrà posizionato. Questo comando rappresenta da solo un innovativo ed intuitivo metodo di posizionamento degli oggetti nello spazio con solo pochi clic del mouse. Si può infatti paragonare l'uso del comando al consueto metodo di posizionamento degli oggetti nel mondo reale, prendendo un oggetto dalla sua posizione di partenza e sovrapporlo su di un altro oggetto che rappresenti la nuova base d'appoggio.

   
 Orienta asse su oggettoOrienta asse su oggetto
  

Utilizzato negli orientamenti meno consueti, tale comando, tiene in considerazione un'asse di riferimento opportunamente specificato in relazione all'oggetto da orientare, che verrà posizionato sulla superficie di un oggetto d'appoggio. Attraverso l'uso combinato degli snap, il posizionamento e l'orientamento degli oggetti tramite l'uso di questo comando, diventa un operazione estremamente precisa definita nello spazio.

   
 Orienta Faccia su FacciaOrienta Faccia su Faccia
  

Sovrapporre due oggetti facendo in modo che le loro facce siano perfettamente sovrapposte, non è un'operazione facilmente raggiungibile con l'uso dei comandi standard di Rhino. Con questo comando invece, tale operazione si riduce alla sola selezione delle facce degli oggetti che si vogliono sovrapporre sarà lui a calcolare il posizionamento dell'intero oggetto in modo del tutto rapido ed automatico. Un'operazione tanto complessa che con questo comando diventa rapida ed immediata tanto da far pensare all'assemblaggio di molti oggetti combinati fra loro un operazione molto più semplice.

   


Allineamento:

   
 Allinea Direzione a ForoAllinea Direzione a Foro
  

Considerando un foro planare, benché non necessariamente circolare, con l'uso di tale comando si rende possibile effettuare tutti i tipi di innesti fra perni e fori di qualunque tipo allineando qualunque asse dell'oggetto l'asse del foro. Se dunque le curve appartengono al bordo di un foro piano l'allineamento è immediato, mentre se il foro non dovesse essere perfettamente piano allora si potrà considerare una qualunque sezione piana del foro al quale allineare l'oggetto.
Specificando infatti solamente un'asse fra le normali dell'oggetto da allineare e le curve che vanno a comporre il contorno del foro, il comando avrà gli elementi sufficienti a calcolare l'allineamento della normale dell'oggetto selezionato e l'asse del foro. L'utente non dovrà fare altro che specificare la posizione di inserimento finale.

   
 Allinea Faccia a ForoAllinea Faccia a Foro
  

Considerando un foro planare, benché non necessariamente circolare, con l'uso di tale comando si rende possibile effettuare tutti i tipi di innesti fra perni e fori di qualunque tipo facendo corrispondere l'asse di una faccia dell'oggetto all'asse del forno. Se dunque le curve appartengono al bordo di un foro piano l'allineamento è immediato, mentre se il foro non dovesse essere perfettamente piano allora si potrà considerare una qualunque sezione piana del foro al quale allineare l'oggetto.
Specificando infatti solo una superficie dell'oggetto da allineare e le curve che rappresentano il foro, il comando avrà gli elementi sufficienti a calcolare automaticamente l'asse dell'oggetto che attraversa il centro della superficie selezionata, l'asse del foro e la posizione ottimale che l'oggetto dovrà assumere rispetto al foro, all'utente non resterà altro che specificare la profondità di inserimento dell'oggetto all'interno del foro.

   
 Muovi perpendicolare alla faccia

Muovi perpendicolare alla faccia

  

Un'operazione tanto frequente negli assemblaggi quanto negli esplosi è proprio quella di spostare un oggetto lungo la direzione perpendicolare ad una delle sue superfici. Tale comando ha proprio la finalità di soddisfare tale esigenza nel modo più immediato, senza dover ricorrere a procedure particolarmente complesse e noiose che vedono tra l'altro l'uso di linee di costruzione che dovranno essere successivamente rimosse. Con l'uso di questo comando, è sufficiente selezionare la superficie lungo la quale si vuol spostare l'oggetto e definire la nuova posizione che verrà vincolata lungo la direzione perpendicolare alla superficie.

   


Serie:

 Serie parallela a Z su superficieSerie parallela a Z su superficie
  

Creare una serie rettangolare di oggetti con gli strumenti standard di Rhino è un'operazione semplice ed immediata, lo è un po' meno quella di creare una serie rettangolare di oggetti che mantengano il contatto con una superficie ed allo stesso tempo conservino l'orientamento di partenza rispetto agli assi coordinati. L'esigenza di tale operazione si presenta quando si intende distribuire uniformemente sulla superficie di un oggetto una serie di elementi che mantengano allo stesso tempo la stessa inclinazione dell'oggetto di partenza. Si immagini infatti alla distribuzione di un oggetto, privo di sottosquadra, che dovrà essere distribuito su di una superficie mantenendo tale caratteristica. Se la copia dell'oggetto fosse influenzato dall'inclinazione della superficie rischierebbe di non essere più fresabile da macchine a controllo numerico a 3 assi, cosa che con l'uso di tale comando tale rischio viene del tutto scongiurato.

   
 Serie Offset  parallela a Z su superficieSerie Offset parallela a Z su superficie
  

Tale comando, rappresenta una variante del comando Serie parallela a Z su superficie. Infatti seguendo un procedimento analogo, consente di generare delle linee sfalsate di copie lungo la superficie di destinazione. Ideale nella creazione di pavet per la produzione a 3 assi in oreficeria, tale comando può tuttavia trovare impiego nei settori più disparati quale quello delle suole per calzature, superfici decorate nel design e quant'altro veda una distribuzione omogenea di oggetti opportunamente modellati allo scopo.

   
 Serie polare su superficieSerie polare su superficie
  

Prendendo in considerazione solo il comando Serie parallela a Z su superficie è possibile pensare alla distribuzione regolare di oggetti che possano poi essere lavorati solo attraverso macchine CNC a 3 assi. Con questo comando invece, è possibile distribuire oggetti su di una superficie, considerando che l'oggetto che andrà prodotto potrà essere a 4 assi. Infatti la distribuzione lungo la superficie tiene anche conto di un'asse di rotazione attorno al quale gli oggetti verranno distribuiti regolarmente con incrementi radiali. Attraverso le dovute valutazioni del caso, e l'eliminazione di molti sottosquadra da parte di una lavorazione a 4 assi, con l'uso di tale comando si potrà ottenere il massimo in termini di lavorabilità se si considera l'oggetto di partenza anche con qualche piccolo sottosquadra capace di aumentare la complessità dell'oggetto che si andrà a lavorare.

   
 Serie Offset polare su superficieSerie Offset polare su superficie
  

Analogamente al comando Serie polare su superficie questo comando distribuisce radialmente gli oggetti sulla superficie di un modello con l'unica differenza che le linee della serie vengono subiscono uno sfalsamento tale da poter avvicinare di più le copie fra loro.

 
 
NURBSolid NURBSketch 3DCost